Il ruolo del padre

Per molto tempo nella società, il ruolo del padre è stato sottovalutato; l’educazione dei bambini era gestita dalla mamma, e gli uomini erano in gran parte relegati al ruolo di mantenere la famiglia. È in qualche modo straordinario rendersi conto che il primo libro di testo sui padri, a cura di Michael Lamb, è stato pubblicato per la prima volta nel 1979; giunto alla quinta edizione, la sua comprensione psicologica dei ruoli che i padri svolgono nello sviluppo dei bambini è stata ridimensionata. Detto questo, la ricerca mostra che l’influenza paterna non è soltanto differente dall’influenza materna, ma, in realtà, non è così significativa. Ma nota che “non così significativo” non significa “senza significato”.

Ovviamente, i padri non sperimentano la gravidanza o la nascita in prima persona, ma ciò detto, gli studi dimostrano che nei padri avvengono cambiamenti ormonali quando nasce un bambino.

Il Ruolo del Padre nella Società e nella Famiglia

La realtà è che le madri trascorrono più tempo con i bambini in generale, sia per l’allattamento, i ruoli che i genitori hanno deciso di svolgere, sia per il mantenimento della maternità; è stato dimostrato in molti studi che, nonostante la prevalenza di entrambi i genitori che lavorano, le donne tendono a mantenere i compiti tradizionalmente femminili.

Padre Gioco

Quello che mostrano gli studi è che i padri tendono a interagire con i loro bambini in modo diverso rispetto alle madri; la maggior parte delle interazioni coinvolge il gioco e la maggior parte dei padri gioca diversamente dalle madri.

La modalità più “ruvida” del padre nel gioco sembra essere preferita dai bambini, osservano i ricercatori; i bambini sono più propensi a scegliere ilpapà piuttosto che la mamma quando si tratta di giocare. Proprio come fanno le madri, i padri tendono a regolare il loro modo di parlare quando parlano ai bambini, parlando più lentamente, con frasi ripetute e simili.

Non sorprende che la capacità di sintonizzarsi e la sensibilità di un padre agli stimoli di suo figlio incidano sulla relazione.

Anche i buoni matrimoni formano buoni padri, come dimostrano gli studi – e non è una sorpresa.

I modelli di comportamento che propongono i buoni padri e che le loro mogli non possono fornire, offrono ai bambini in crescita più opzioni.

Padre AttesaGli studi sui figli di genitori divorziati che non hanno i padri presenti nelle proprie vite, mostrano che il loro sviluppo socioemotivo è influenzato, specialmente rispetto all’agire o indulgere in comportamenti a rischio; questo è particolarmente vero per i maschi.

Ci piace pensare al bene che supera il male; che la presenza di un genitore ragionevolmente amorevole, attento o persino vagamente favorevole, superi l’effetto negativo di uno anaffettivo, tossico o distante.

Purtroppo non sempre è rispecchiato dai risultati delle ricerche. Siamo, grazie all’evoluzione, cablati per prestare maggiore attenzione alle cose brutte, che immagazziniamo in una parte della memoria facilmente recuperabile.

Tag:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *