Il viaggio

Il viaggio. Che cos’è il viaggio? Eh bella domanda….il viaggio è qualcosa di antico e intrinseco nell’uomo, esiste da sempre, e sempre esisterà. È curiosità, voglia di scoprire cosa c’è aldilà del mare o in punta alla montagna, è libertà di vedere ciò che non si è mai visto ed é piacere di incontrare e conoscere persone che ci sembrano, e ripeto sembrano, lontane e diverse anni luce dai noi ed invece….per dio come ci somigliano!! Questo é il viaggio e mille altre sensazioni che ognuno di noi si porterà per sempre, perché i luoghi e I volti col tempo si scordano ma le sensazioni, gli insegnamenti e gli stati d’animo restano impressi e non fuggono. C’è chi viaggia per un giorno, chi per un anno chi per l’intera vita, camminando, con il treno, in un resort o nella giungla, chi va verso est e chi non lo sa nemmeno dove sta andando ma è felice lo stesso. Troverà qualcosa di nuovo, bello o brutto che che sia non importa la voglia di scoprire che é in lui si saziera’. Ed io….io parto ma non so’ mai quando torno, so che quando torno sono sempre una persona diversa e spesso migliore e quindi perché fermarsi? Io non mi fermo…. mi nutro di ciò che non conosco, il mondo è infinito e io sono affamato. Il tuo sapere si moltiplica e la tua armonia si espande, il viaggio apre la tua mente come un apriscatole, prende parole come razzismo e le trasforma in fratellanza, butta via la paura del diverso e la trasforma in curiosità e voglia di conoscere. E poi……poi purtroppo per un motivo o per l’altro tutto ritorna normale, sei di nuovo dove sei sempre stato ed è li che la voglia di viaggio ritorna. Dapprima pensi che sia solo nostalgia di ciò che é passato, poi capisci che è tutt’altro. Il pensiero di ripartire si fa irrequieto, prima era ogni tanto ora è sempre più vicino e non si può più ignorarlo bisogna soddisfarlo!! La mia conchiglia è già sulle spalle, la meta c’è già ma quasi non mi importa, ciò che accadrà sarà ciò che davvero importera’. Forse non a tutti fa’ quest’effetto altri preferiscono il sicuro ed il già visto, quando penso, parlo o sento di viaggi incredibili si accendono gli occhi miei, un brivido mi attraversa e il buon umore mi pervade. Ora sapete come la penso? Cosi: una montagna color fuoco nel deserto, un piatto mai visto da provare, il viso delicato di un’orientale, il ghiaccio per sempre di una valle, l’isola più bella di ognuno di noi, il frutto così dolce della foresta, la città che non dorme mai, il credo che non comprendi ma ti affascina, l’amicizia e l’amore che non t’aspetti…..ora vai, parti e rendi questa lista infinita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *