6 modi per sostenere meglio le persone a te care nel momento del bisogno

Durante i periodi difficili della vita, ad esempio lutti o improvvise rotture, le persone a te care hanno bisogno che tu sia lì per loro. Alcune volte, i tuoi cari potrebbero non avere bisogno di aiuto, ma di un sostegno e di un incoraggiamento. È infatti noto che il sostegno sociale è uno dei modi migliori e più efficaci per affrontare lo stress. Le persone che si percepiscono maggiormente sostenute sono anche le più felici e vivono più a lungo. Nuove ricerche sul sostegno sociale ai genitori di bambini autistici mostrano come è possibile essere la persona più idonea possibile sulla quale i tuoi cari possono contare.

I genitori anziani di bambini adulti con disturbi dello spettro autistico (ASD) incontrano senza dubbio grandi sfide nella loro vita quotidiana e, secondo questa nuova ricerca, beneficiano enormemente del tipo di sostegno sociale che i propri amici e cari possono fornire. Christine Marsack, nella scuola di lavoro sociale dell’Università del Michigan orientale, ha collaborato con la Preethy Samuel di Wayne State University (2017) per indagare il ruolo del sostegno sociale nel mediare la quantità di carico percepito e la qualità della vita. Come sottolineano gli autori, la ricerca  sui bambini adulti e sui loro genitori che invecchiano si è concentrata storicamente sulla previsione di possibili pesi per i bambini. C’è molta meno ricerca su ciò che accade ai genitori anziani quando sono i bambini stessi che devono di prendersi cura di loro.aiutare un amico

La squadra del Michigan ha basato il loro lavoro sul modello cognitivo dello stress, in cui è la valutazione di un evento come stressante che porta ad avere un impatto negativo sull’individuo. Nel caso dei genitori di bambini con ASD, dopo aver affrontato la sfida di ricevere la diagnosi stessa, il loro prossimo passo è quello di ottenere l’accesso ai servizi di supporto perché siano assistiti nella cura del figlio. La domanda che Marsack e Samuel hanno indagato è se il sostegno sociale ha effetti migliorativi rispetto allo stress dei genitori.

Utilizzando un campione di 320 genitori di età compresa tra i 50 ei 80, la maggioranza dei quali erano di età inferiore ai 70 anni, il gruppo di ricerca ha effettuato un sondaggio online che indagava la qualità psicologica della vita, la percezione del peso dei caregiver, il contatto con servizi di supporto e la percezione di supporto sociale.

I supporti dei servizi sociali sono stati molto utilizzati dai membri del campione, inclusi, ad esempio, la cura psichiatrica, finanziaria e di consulenza. Nonostante questa gamma relativamente ampia di opportunità per ottenere aiuto dai servizi, tutto ciò non è sufficiente ad impedire gli effetti di un peso percepito a livello di impegno quotidiano e di fatica mentale.

Invece, in base alle risposte riguardo ad un questionario proposto al campione in oggetto, riguardo al di supporto di parenti e amici, si è rivelata fondamentale la vicinanza delle persone care perché sia  ridotto lo sforzo percepito.

Detto questo, come è possibile sostenere le persone a noi care a fronteggiare le sfide della propria vita?

1. Essere disponibili all’ascolto.

Ascoltare non significa fornire aiuto a prescindere dal fatto che venga richiesto. Lasciate che la persona che ti interessa sappia che sei disposto ad ascoltare, in modo acritico, quando la situazione lo richiede.

2. Essere disponibili con i consigli.

Quando si fornisce aiuto, dare consigli può rivelarsi molto utile. Attenzione però: fornire consigli non richiesti non è affatto utile, è importante essere pronti per consigliare quando viene richiesto senza imporre il proprio punto di vista.

3. Mostra amore e affetto.

Senza che sia fornito nulla di pratico nel sostegno, è spesso sufficiente sapere che qualcuno si preoccupa per te ed ha in mente le tue difficoltà e il tuo stress. L’amore e l’affetto potrebbero essere espressi di persona, ed è probabilmente il modo migliore quando è possibile, ma può anche avvenire in forma virtuale.

4. Aiutate ogni tanto con lavori quotidiani o eseguendo commissioni.

Questo è qualcosa che devi essere in grado di fare in persona, quindi se vivi distante dall’individuo che vorresti sostenere, può significare che tu faccia un viaggio ogni tanto per sollevare da qualche peso le persone a cui tieni.

5. Sostenere l’individuo durante il processo decisionale.

La persona a te cara può avere a che fare con difficoltà che richiedono più di una semplice chiamata o consiglio. Essere pazientemente disposti ad effettuare con la persona a te cara tutti i passi necessari per risolvere il problema, può dare a quella persona un aiuto decisivo fornendole una prospettiva diversa dalla sua.

6. Essere una persona della quale i tuoi cari possano fidarsi e con la quale possano confidarsi.

Articolo tratto da https://www.psychologytoday.com/blog/fulfillment-any-age/201708/six-ways-be-more-supportive-those-closest-you?utm_source=FacebookPost&utm_medium=FBPost&utm_campaign=FBPost.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *