Le Nuove Generazioni Sono Davvero Piene di Narcisisti?

Una Ricerca sulla Nostra Percezione delle Nuove Generazioni

I millennial sono considerati la generazione più ossessionata da se stessi della storia – e i loro successori stanno crescendo nell’era dei selfie. Eppure questa percezione potrebbe essere errata.

La ricerca dello psicologo della personalità dell’Università dell’Illinois, Brent Roberts e i suoi colleghi, hanno trovato poche prove a supporto della teoria secondo la quale le recenti ondate di giovani adulti sono storicamente auto-assorbite.

Anzi, i livelli di narcisismo degli studenti universitari potrebbero essere diminuiti dagli anni ’90. Roberts spiega perché il mito del boom del narcisismo persiste comunque.

Esiste infatti narcisismo patologico, e poi esiste il narcisismo come aspetto standard della nostra personalità.

Nella psicologia della personalità, il narcisista è grandioso, vanitoso e si mette sempre in primo piano. Il metodo più utilizzato per testare il livello di narcisismo è l’”Inventario della personalità narcisistica”, che chiede alle persone di scegliere tra diverse affermazioni, una delle quali è tipicamente caratteristica del narcisismo. I punteggi vanno da zero a 40, con la maggior parte delle persone che hanno punteggi tra 12 e 16. La maggior parte dei giovani ha un punteggio di circa 16 o 17.

Quindi i giovani sono più narcisisti degli anziani – eppure, quando sono stati studiati gli studenti universitari degli anni ’90, 2000 e 2010, si è riscontrato un leggero calo tra le generazioni. Perché invece il pensiero comune la vede diversamente?

Il narcisismo tende a scendere abbastanza rapidamente con l’età. Quindi è ragionevole che quando viene chiesto alle persone anziane, “Pensi che i giovani siano più narcisisti?” loro rispondano ““. C’è un cambiamento evolutivo che tutti vediamo: paragoniamo i giovani a come eravamo noi, o a come erano i nostri genitori. Quindi, deduciamo illecitamente che siano più narcisisti di quando eravamo giovani noi. Non riusciamo a riconoscere che non siamo così bravi a ricordare come eravamo 20 anni fa.

Questo studio contraddice la ricerca che ha suggerito un aumento dei livelli di narcisismo negli anni 2000. Questi risultati ti hanno sorpreso?

Ci aspettavamo che il narcisismo fosse ad un livello stabile nel tempo, non ci aspettavamo che calasse. Non è calato di molto. Se si vuole davvero riassumere questa ricerca, non c’è molta differenza tra le generazioni. La maggior parte delle persone non è narcisista. Non sono i giovani ad essere differenti, siamo noi a viverli in maniera differente.

 

 

Articolo tratto da: https://www.psychologytoday.com/us/articles/201803/the-myth-the-american-narcissist?utm_source=FacebookPost&utm_medium=FBPost&utm_campaign=FBPost

Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *